VOLKSWAGEN, UE CONOSCEVA L’INGANNO DA 2 ANNI

L’Unione Europea era conoscenza da ben 2 anni dei rischi riguardanti le manipolazione dei test sulle emissioni.

Era il 2013 quando il Joint Research Centre della Commissione Europea stilò un rapporto in cui metteva in risalto l’incapacità degli organismi comunitari di controllare i colossi dell’industria automobilistica, tra cui Volkswagen.

Nel documento venivano segnalati dei dispositivi (illegali in Europa dal 2007) utilizzati per sabotare i controlli delle emissioni. A questo proposito, il rapporto del centro di ricerca consigliava di testare le auto su strada affinchè si evitassero manomissioni da parte dei furbetti di turno.

Ed ora che il furbetto è stato smascherato e l’UE non può più far finta di nulla, la Germania accusa il forte contraccolpo dello scandalo Volkswagen, passando dalla posizione di “accusatrice” a quella di “accusata“. A quanto pare non è tutto oro quel che luccica…

Fonte AdKronos